La Churchill Downs crea posti di lavoro per il gioco d'azzardo online

Churchill Downs è il sito della più prestigiosa corsa di cavalli del mondo, il Kentucky Derby. Ora la società madre che detiene la famosa pista per cavalli, la Churchill Downs Inc., si prepara ad entrare in un mercato che si è riempito improvvisamente di partecipanti.

La Churchill Downs ha annunciato questa settimana che ha ottenuto l'approvazione dalla Kentucky Economic Development Finance Authority di $ 1 milione di benefici fiscali per l'assunzione di 50 nuovi dipendenti. Non è stata rivelata l'esatta descrizione del lavoro di questi nuovi dipendenti, ma molti credono di sapere ciò che la Churchill Downs sta preparando.

Il gioco d'azzardo online sta arrivando negli Stati Uniti di brutto", ha detto l'analista Steven Ryan. " Indipendentemente dal fatto che sia il governo federale a regolare l'industria o che il regolamento passi attraverso la legge del Kentucky, il gioco d'azzardo online arriverà in Kentucky il più presto possibile e la Churchill Downs vuole essere pronto quando questo accadrà. "

La società ha annunciato che i nuovi dipendenti avrebbero a che fare con un lavoro basato sulla tecnologia I dati riguardanti quanto questi dipendenti faranno sono stati stimati intorno a $ 165.000 all'anno. La Churchill Downs ha ammesso che hanno a che fare con il gioco d'azzardo online.

L'avvicinamento della Churchill Downs al poker online è cominciato all'inizio del 2012, quando la società ha acquisito la Bluff Media, che gestisce un sito di poker on-line nonchè una delle riviste di poker più grandi e di maggior successo negli Stati Uniti. La Bluff ha già ottenuto la licenza di gioco online in Nevada, dove il gioco d'azzardo online è ammesso dalla legge.

Con il New Jersey che all'inizio di quest'anno ha regolato i casinò online, gli analisti ritengono che sta arrivando per gli Stati Uniti il momento di diventare il più grande mercato del gioco d'azzardo online in tutto il mondo. Decine di aziende in Nevada hanno presentato domanda per operare nel settore dei casinò online. New Jersey e Nevada sperano di avere casinò online pienamente operativi entro la fine dell'anno.

Il Kentucky era in prima linea nella polemica sul gioco d'azzardo online quando il governatore Steve Beshear ha tentato di impadronirsi dei nomi dei domini dei 141 siti di gioco online. Beshear affermà che i siti mettevano a rischio i giovani del Kentucky.

Il Dipartimento di Giustizia nel dicembre del 2011 ha spiegato che il Wire Act del considera illegali le sole scommesse sportive. Poco dopo, i legislatori da decine di Stati, tra cui il Kentucky, hanno cominciato a influenzare i loro colleghi inducendoli a cambiare le leggi dello stato, permettendo una regolamentazione del settore del gioco d'azzardo online.